COMET GROUP - MECC taglio laser - COMET trabattelli e ponteggi - High Protection

CERTIFICAZIONI

Comet Group, per migliorare la qualità ma soprattutto dare garanzia ai propri clienti, ha conseguito diverse importanti certificazioni

UNI EN 1090-1

PER ACCIAIO E ALLUMINIO

Tutti i nostri prodotti sono certificati secondo UNI EN 1090-1 per ACCIAIO e ALLUMINIO EXC2 e processi di taglio laser e piegatura qualificati UNI EN 1090-1 per ACCIAIO e ALLUMINIO EXC3.

Dal 01 luglio 2014 tutte le realizzazione in acciaio e alluminio per impieghi strutturali devono essere MARCATE ce
Il Regolamento Tecnico n. 305/2011 del Parlamento Europeo prevede che, a partire dal 1 luglio 2014, le imprese che realizzano strutture in acciaio, indipendentemente dalla loro tipologia e forma (per esempio edifici, soppalchi, scale, piastre, tiranti, travi reticolari, consolidamenti strutturali antisismici), comprese le strutture soggette a fatica o ad azioni sismiche; che sono già soggette ai requisiti previsti per i Centri di Trasformazione nell’ambito degli acciai per carpenteria metallica, come previsto dal par. 11.3.4.10 del DM 14.01.2008, dovranno obbligatoriamente provvedere alla Marcatura ce dei prodotti realizzati in accordo alla norma UNI EN 1090-1.
Le aziende che sono soggette a questa obbligatorietà, al fine di poter 
Marcare ce le proprie strutture devono effettuare i seguenti passi:
  • definire la Classe di esecuzione (EXC) in funzione all’affidabilità complessiva della costruzione;
  • definire un sistema per il Controllo di Produzione in Fabbrica (FPC) ovvero documentare e mantenere un sistema FPC per garantire che i prodotti immessi sul mercato siano conformi alle caratteristiche prestazionali dichiarate ed ai requisiti della norma di riferimento (UNI EN 1090-1 / UNI EN 1090-2 /UNI EN 1090-3)
La norma UNI EN 1090 è quindi destinata a mutare l’assetto di certificazione per tutti i fabbricanti di manufatti in acciaio ed alluminio destinati alle costruzioni. Dal 1° Luglio 2014 è possibile immettere sul mercato prodotti marcati cesolo dopo averli caratterizzati attraverso l’effettuazione delle prove iniziali di tipo e aver implementato e mantenuto operativo il controllo della produzione in fabbrica (FPC) verificato da un ente notificato.
Per il riconoscimento di tali attività e quindi poter marcare la struttura o il componente, è necessaria la verifica di un Organismo Notificato (ON) che operi e certifichi secondo la nuova CPR (Regolamento 305/2011) che sostituisce la CPD 89/106/CE.

PATENTINI DI SALDATURA

PER ACCIAIO E ALLUMINIO

Disponiamo dei seguenti patentini di saldatura:

  • Operatori qualificati per la saldatura di acciaio e alluminio.  
  • Processo di saldatura robotizzato qualificato per acciaio e alluminio.  
  • Tecnico qualificato con patentino per PROVE NON DISTRUTTIVE – CERTIFICATO DI LIVELLO 2 per il metodo VISUAL TESTING (VT).

AUTORIZZAZIONI MINISTERIALI

PER ACCIAIO E ALLUMINIO

  • AUTORIZZAZIONE MINISTERIALE N. 21489/PR/OP/PONT.A del 17 luglio 2003 relativa alla costruzione e impiego di ponteggio in alluminio da manutenzione con TELAIO AD H modello ALU.COMET (unico in Italia in ALLUMINIO)
  • AUTORIZZAZIONE MINISTERIALE N. 22616/PR/OP/PONT.A del 16 dicembre 2003 relativa alla costruzione e impiego di ponteggio in alluminio da manutenzione con TELAIO A PORTALE modello ALU2.COMET.